Piano di zona

Il Piano Sociale di Zona è lo strumento fondamentale per definire e costruire il sistema integrato di interventi e servizi sociali così come previsto dalla “Legge Quadro per la Realizzazione del Sistema Integrato di Interventi e Servizi Sociali – L. 328/00”: un sistema che metta in relazione i vari soggetti operanti sul territorio, istituzionali e non, con l’obiettivo di sviluppare e qualificare i servizi sociali per renderli flessibili, omogenei ed adeguati ai bisogni della popolazione.

Il Piano di Zona è  definibile come il Piano regolatore sociale nel quale devono essere previste, compatibilmente con le risorse disponibili (umane, economiche, strutturali), le azioni idonee a ridurre le aree di criticità e quelle strategico/preventive capaci di condurre ad una efficace programmazione di interventi territoriali.

L’Ambito Territoriale di Isernia risulta essere composto da 24 Comuni ovvero:

  • Bagnoli del Trigno
  • Cantalupo
  • Carpinone
  • Castelpetroso
  • Comune di Castelpizzuto
  • Chiauci
  • Civitanova del Sannio
  • Forlì del Sannio
  • Frosolone
  • Comune di Isernia
  • Longano
  • Macchia d’Isernia
  • Macchiagodena
  • Miranda
  • Monteroduni
  • Pesche
  • Pescolanciano
  • Pettoranello di Molise
  • Roccamandolfi
  • Roccasicura
  • Sant’Agapito
  • Sant’Elena Sannita
  • Santa Maria del Molise
  • Sessano del Molise

Nella seduta del 29 dicembre 2015 il Comitato dei Sindaci ha individuato come Ente Capofila dell’Ambito Territoriale di Isernia il Comune di Isernia, affidandone altresì la Presidenza.